• Autore: Dario De Simone
  • Pubblicato 26/03/2014 - ore 14:50

Stadio col nome dello sponsor, si infiamma il dibattito a Napoli

Nel basket c'è già stato un precedente contestatissimo: il PalaBarbuto divenne tra mille polemiche PalaEldo

europa_league_sanpaolo_All’estero è un fenomeno ormai consolidato, in Italia al di là dello Juventus Stadium è limitato al caso di Reggio Emilia. Ma in futuro anche dalle nostre parti potrebbero sbarcare gli stadi sponsorizzati. I più grandi club europei hanno accettato di cambiare impianto e nome, l’Arsenal che dal 2006 si è trasferito da Highbury al nuovo Emirates Stadium, il Bayern che dall’Olympiastadium è andato all’Allianz Arena; e a Madrid si parla da tempo di cambiare il nome del Santiago Bernabeu per cederlo alla Microsoft. In Italia l’unico stadio con il nome dello sponsor è quello di Reggio Emilia, passato da Giglio (quello dell’azienda latteria che l’ha costruito negli anni 90′) a Mapei stadium, il nome dell’azienda del patron del Sassuolo, Giorgio Squinzi. A Catania il presidente Pulvirenti ha appena acquistato il terreno per costruire il nuovo stadio alla periferia ovest della città e già è caccia allo sponsor.

A Napoli tre consiglieri comunali di Ricostruzione democratica hanno proposto la cessione del nome dello stadio ad un grande sponsor allo scopo di far cassa e ristrutturazione il San Paolo intorno al cui nome già negli anni ’50 si scatenò una polemica feroce. Fly Emirates, la compagnia aerea dello sceicco Al Maktoum, ha pagato 150 milioni di sterline per sponsorizzare il nuovo campo dell’Arsenal. Quello della Juventus vale oltre 70 milioni di euro. Due i dubbi: saprebbe poi il Comune, devastato dai debiti pregressi, destinare quei fondi solo alla riqualificazione dello stadio? E poi perché non cedere a De Laurentiis, che da tempo lo chiede, il diritto di ristrutturare lo stadio a proprie spese?

A Napoli c’è un altro caso ma nel basket. Dopo la chiusura del vecchio Palargento, nel 2003 il Comune costruì il nuovo palazzetto dello sport chiamandolo PalaBarbuto in memoria del grande giornalista Lello Barbuto. Quando nel 2006 a sponsorizzare la squadra dell’ex patron Maione fu Eldo, il colosso dell’elettronica al dettaglio, il nome fu cambiato in PalaEldo tra mille polemiche e l’amarezza dei familiari della storica penna del Mattino. Dopo pochi anni a Napoli, vittime di gestioni discutibili e della crisi incalzante, sono scomparsi sia il basket che i negozi Eldo.

Le più lette
Giorno Settimana Mese
19 marzo 2014
Lega Pro, la Casertana tenta l’operazione sorpasso
La Casertana sa bene che oggi occorre vincere. Per la prossima non ci saranno alternative da considerarsi valide. Servirà soltanto centrare i tre punti per ovvi, evident...
22 marzo 2014
Casertana, il presidente Lombardi suona la carica: “Possiamo chiudere i conti”
La Casertana si appresta a chiudere il campionato contro l'Arzanese in un derby che si preannuncia infuocato. Da una parte i padroni di casa vanno a caccia della matemati...
20 marzo 2014
Paganese, torna Marruocco: “Il mio obiettivo è restare alla Paganese”
Dopo l'esordio di Rocco Novelli la Paganese ritrova il proprio baluardo tra i pali. Contro il Perugia, nella proibitiva sfida al Renato Curi torna Vincenzone Marruocco, n...
17 marzo 2014
+Basket del 13 marzo
Il magazine di Piuenne dedicato al mondo della pallacanestro.
26 marzo 2014
Stadio col nome dello sponsor, si infiamma il dibattito a Napoli
All'estero è un fenomeno ormai consolidato, in Italia al di là dello Juventus Stadium è limitato al caso di Reggio Emilia. Ma in futuro anche dalle nostre parti potreb...
20 marzo 2014
Paganese, torna Marruocco: “Il mio obiettivo è restare alla Paganese”
Dopo l'esordio di Rocco Novelli la Paganese ritrova il proprio baluardo tra i pali. Contro il Perugia, nella proibitiva sfida al Renato Curi torna Vincenzone Marruocco, n...
17 marzo 2014
+Basket del 13 marzo
Il magazine di Piuenne dedicato al mondo della pallacanestro.
14 marzo 2014
Napoli, Maggio ricoverato per pneumotorace
Christian Maggio è stato ricoverato nella clinica Pinetagrande di Castel Volturno (Caserta) stanotte, intorno alle 3, subito dopo essere tornato con i compagni dalla tra...