• Autore: Redazione web
  • Pubblicato 07/05/2014 - ore 19:59

Ultrà, a Napoli ora è silenzio: si pensa solo a Ciro

Club e gruppi delle curve compatti, le responsabilità sono altrove

mastiffsNel cuore del regno dei Mastiffs, i mastini della curva A del Napoli che hanno il loro quartier generale a Forcella, o in quello dei Fedayn, a piazza Ottocalli, la consegna è la stessa: quella del silenzio. La linea è quella tracciata ieri sera allo stadio: non è il momento delle provocazioni, né di sfidare lo Stato. Niente magliette ingiuriose – come qualcuno paventava – o striscioni provocatori. Ora l’attenzione deve essere rivolta solo alle condizioni di Ciro Esposito, l’ultrà azzurro che lotta tra la vita e la morte in un letto d’ospedale a Roma. Anche se ufficialmente nessuno vuole comparire, e c’è poca voglia di parlare, qualcosa trapela. Negli ultimi giorni, anche ieri pomeriggio dopo la notifica del provvedimento di Daspo all’ormai noto Genny ‘a carogna, e a uno dei leader dei Fedayn, Massimiliano Mantice, si sono susseguite le riunioni per stabilire una linea comune. Una linea che compatta tutto il mondo del tifo partenopeo, quello degli ultrà e quello che si riconosce nei club. Come spiega il presidente dell’associazione dei Napoli Club, Saverio Passaretti. ”C’e’ una profonda amarezza – sottolinea – per tutto quello che è successo a Roma. Non entriamo nel merito, saranno le autorità competenti ad appurare la verità. Tuttavia qualche riflessione va fatta, a partire dal fatto che se si gioca una partita come la finale di Coppa Italia davanti a 65mila persone non si può sottovalutare così l’evento al punto da non prevedere una pattuglia nella strada dove sono scoppiati gli incidenti. Se le regole devono valere, devono valere per tutti: noi napoletani veniamo continuamente derisi e discriminati: non è più tollerabile. E non può essere De Tommaso il capro espiatorio di tutta questa situazione, non mi sembra giusto. Ora si parla di Genny e non di un tifoso che ha sparato. Prefetto e questore hanno sottovalutato il pericolo”. Nel pomeriggio la notizia della squalifica del San Paolo per due turni non ha certo contribuito a svelenire il clima. ”Oltre al danno la beffa. Credo – osserva Passaretti – che ogni commento rispetto a un provvedimento cosi’ ingiusto verso città, società e tifosi, sia superfluo. Il sistema calcio adesso vuole far vedere che si vogliono fare le cose per bene. Sono disgustato”.

Le più lette
Giorno Settimana Mese
19 marzo 2014
Benitez: “Abbiamo l’esperienza giusta per fare bene. Higuain? E’ felice”
"Sin prisa sin pausa è lo slogan perfetto per la partita con il Porto". Lo ha detto Rafa Benitez nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match di Europa Leagu...
24 marzo 2014
Per Mertens distorsione di primo grado, escluse lesioni alla caviglia
Dries Mertens si è sottoposto oggi a risonanza magnetica dopo l'infortunio subìto contro la Fiorentina. Le analisi hanno escluso lesioni per l'attaccante azzurro che ha...
25 marzo 2014
Giovedì torna +Basket con un’intervista esclusiva a Jaka Lakovic
Torna giovedì 27 marzo +BASKET, in seconda serata, alle 23 - visto il buon riscontro in termini di ascolti della settimana scorsa -, il magazine settimanale di pallacane...
14 marzo 2014
Napoli, Maggio ricoverato per pneumotorace
Christian Maggio è stato ricoverato nella clinica Pinetagrande di Castel Volturno (Caserta) stanotte, intorno alle 3, subito dopo essere tornato con i compagni dalla tra...
17 marzo 2014
+Basket del 13 marzo
Il magazine di Piuenne dedicato al mondo della pallacanestro.
26 marzo 2014
Coppa Davis: Bolelli, Fognini, Seppi e Lorenzi sfidano la Gran Bretagna
Sono Simone Bolelli, Fabio Fognini, Paolo Lorenzi e Andreas Seppi i giocatori convocati dal capitano della squadra azzurra di Coppa Davis, Corrado Barazzutti, per i quart...
14 marzo 2014
Napoli, Maggio ricoverato per pneumotorace
Christian Maggio è stato ricoverato nella clinica Pinetagrande di Castel Volturno (Caserta) stanotte, intorno alle 3, subito dopo essere tornato con i compagni dalla tra...
17 marzo 2014
+Basket del 13 marzo
Il magazine di Piuenne dedicato al mondo della pallacanestro.
26 marzo 2014
Giudice Sportivo, un turno ad Arini e Mezavilla
Il Giudice Sportivo relativamente alla 31^ giornata di serie B ha sanzionato Mariano Arini dopo l'espulsione clamorosa patita contro il Carpi. Un turno di stop per il cen...